Monday, April 23, 2007

Sedano rapa

Spesso faccio la spesa su internet, soprattutto ora con il pancione. Per un italiano e' un'idea un po' strana, c'e' sempre questa voglia di toccare, di accertarsi di persona della qualita'. Io mi sono resa conto che e' solo una questione di scegliere dove comprare, l'ultimo sito che ho utilizzato, mi ha davvero sorpreso in positivo: la qualita' e' certamente migliore di quella che potrei trovare nei supermercati della mia zona.
Tra le varie cose ho preso un bel sedano rapa, non mi aspettavo che me ne spedissero uno di un chilo e mezzo! Temevo che, cosi' grosso, non fosse molto buono. Beh, errore, perche' era ottimo. Se il sedano rapa non e' buono l'interno e' molliccio e il sapore molto piu' pungente.
















Ieri l'ho preparato in due modi.

Il primo, un classico francese: celeri remoulade.
Di solito la salsa remoulade si fa con acciughe, capperi, cetriolini...l'eccezione e' quella con il sedano rapa, dove si intende il sedano condito con una maionese fortemente aromatizzata con la senape. Il sedano rapa e' strofinato con il limone per non farlo annerire e tagliato a julienne, condito con maionese (con aceto e abbondante senape). Io l'ho affettato con la mandolina, poi taglio a julienne con il coltello, davvero sconsiglio il robot. Per non avere un'insalata acquosa e' bene preparare una maionese molto soda. Essendo incinta ho dovuto usare la maionese industriale, aromatizzandola con senape e aceto.
Ho letto che qualcuno lo sbollenta, per me non c'e' bisogno.















Secondo modo, fritto in pastella. Davvero, davvero buono. Ho tagliato il sedano rapa a grossi bastoncini, dimensione di un indice, e tuffato in acqua acidulata. Asciugato bene, passato nella pastella e fritto

8 comments:

Marcella said...

Ciao Francesca!
Ho appena scoperto il tuo blog e sono felicissima!
Ti ho sempre ammirato fin da quando frequentavo C.I, ed ogni tanto ti leggo su Gennarino.
Sei bravissima, ed ho colto l'occasione del sedano rapa per dirti che a me piace da matti, ma non l'ho mai mangiato fritto: mi hai dato un'ottima idea!!!!
A presto

Franci said...

Marcella, grazie, sei molto carina :-)

Il sedano rapa fritto e' stato una scoperta anche per me! Se ti piace, provalo, perche' e' proprio buono.

pescapesca said...

Provatelo a fettine sottili, impanato come le cotolettine... fritto in burro e salvia, è stupendo! Ricetta della nonna

Franci said...

Grazie pescapesca, alla prossima occasione provero' anche il tuo suggerimento

Cicabuma said...

Siii...
Tagliato in fette sottili, magari scottato prima in acqua salata, impanato e fritto... è una tipica ricetta austriaca. Io l'ho preparato oggi a pranzo e i miei cuccioli l'hanno particolarmente apprezzato.
Oppure ancora grattuggiato crudo con olio e sale... semplicemente!!!
Pensa che per anni mi sono convinta che il sedano rapa non mi piaceva affatto... A desso l'ho scoperto e non lo mollo più...
Felice di averti trovata...
Francesca

FrancescaV said...

ho fatto pure questo :-)

http://www.francescav.com/2011/02/sedanorapa-fritto/

Franci said...

Francesca, grazie per la fiducia e le cose sempre carine che dici di me :-)

Paola said...

Ciao, anch'io sono nuova del blog.Riguardo al sedano rapa (che anch'io apprezzo molto impanato - origini milanesi: si impana la qualunque) consiglio una torta salata con pasta brisé e ripieno a base di: speck a striscioline fatto appassire brevemente in pochissimo condimento (tanto rilascia il suo grasso)badando che non si secchi + sedano rapa a dadini - meglio sbollentarlo prima se no impega troppo a cuocere - e per ultimo fettine di mela. il tutto legato con uova e panna. A casa mia va per la maggiore!