Wednesday, July 24, 2013

Fekkas

E' da qualche settimana che sto cercando di svuotare la dispensa...ma l'altro giorno ho tirato fuori un po' di tutto e stilato una lista, ed e' stato proprio allora che mi e' preso il panico! Non ce la faro' mai!!!
E non ho neanche messo il naso nel freezer...
Quindi sto cercando ricette che siano facili e mi permettando di utilizzare piu' ingredienti in una sola volta.
Ho una boccetta di acqua di fiori di arancio da consumare, piu' avevo poche mandorle, uvetta, ancora semi di sesamo e girovagando sul net ho scoperto la versione marocchina dei tozzetti: i (le?) fekkas.

Ho seguito questa ricetta, sara' che le mie uova erano particolarmente grandi, ma non sono riuscita ad usare il liquido latte/acqua di fiori di arancio, allora l'ho utilizzato per bagnarmi le mani e formare i salametti. I miei tozzetti, che prevedono la montatura di zucchero e burro, sono piu' friabili, pero' questa ricetta e' meno dolce ed e' decisamente piu' sbrigativa,  poi mi e' piaciuta molto l'idea decorativa in superficie.

Io ho dimezzato le dosi rispetto al blog

 500 g di farina
150 g di zucchero
7 g di lievito chimico
3 uova (medie, aggiungo!)
175 ml di grassi (ho sciolto 125 di burro e mischiato a 50 ml di olio extra vergine, far raffreddare il burro!)
un bel pizzico di sale
4 cucchiai di una mistura di latte e acqua di fiori di arancio
50 g circa di semi di sesamo tostati
150 g di uvetta
150 gdi mandorle con la pelle, grossolanamente tritate
25-30 g di semi di anice leggermente pestati

Per spennellare
uovo e 3-4 cucchiai di caffe' istantaneo

Sbattere le uova con lo zucchero per slegarle, aggiungere i grassi, il sale, uvetta, semi di sesamo, mandorle. Aggiungere la farina setacciata con il lievito chimico, aiutandosi con la mistura latte/acqua di fiori di arancio per formare un impasto. Deve venire un impasto morbido ma non talmente appiccicoso da non riuscire a formare dei salametti, ne ho fatti 7 con queste quantita'. Ad ogni caso inumidire le mani per formare 6 salametti. Sbattere l'uovo con il caffe' istantaneo e spenellare i panetti, poi rigarli leggermente con una forchetta per formare dei rombi.



Cuocere in forno a 200 per 10-15. Non devono seccare.  I miei si sono spaccati di piu' rispetto al blog. Forse e' il lievito che ho usato...



Si fanno raffreddare e si attende una notte prima di tagliarli. Per il taglio uso un coltello da pane. Faccio il movimento sega per tagliare il primo mezzo cm e poi vado giu' di netto, zac, con un bel colpo. Mezzo cm di spessore.
Tostare in forno a 140 per una quindicina di minuti. Si conservano a lungo.






3 comments:

Francesca said...

Ma che bello il tuo blog. Complimenti. Mi sono unita ai tuoi sostenitori così da averti sempre a portata di click. Se ti va fallo anche tu. Grazie. Francesca.

Francesca Spalluto said...

Ciao, grazie Francesca, adesso passo a trovarti.

Elisa Sorriso said...

ciao ti ho scoperta per caso e ne sono felice il tuo blog mi piace e ti seguo volentieri se ti va vienimi a trovare sul mio blog spicchidelgusto
ciaooooo