Sunday, May 6, 2007

Come foderare una tortiera

E' un modo veloce per foderare la tortiera senza che la carta forno crei delle brutte increspature sui lati della torta.
Basta rovesciare la tortiera.














Tagliare un pezzo di carta forno, grande a sufficienza e ripiegarlo














Ancora














E un'altra volta, in modo da formare un triangolo














Appoggiare sulla base della tortiera e determinare in modo approssimativo la lunghezza.














Tagliare, tenendo il triangolo 5-6 cm piu' lungo rispetto al diametro della tortiera, in pratica includiamo il bordo.














Effettuare un taglio profondo alla base del triangolo, in modo che, quando il foglio e' appoggiato nella tortiera, i tagli permettano alla carta di sistemarsi lungo il bordo senza increspature














Piu' o meno a questo modo...diciamo che non ho fatto un lavoro di alta precisione. In ogni caso, spennello sempre con il burro la tortiera.

9 comments:

Marcella said...

Mezz'ora che scrivo e mi si è cancellato tutto!!!!

Complimenti per tutto, ma in particolar modo per la focaccia di hamelmann con i pomodorini, che avevo avuto modo di provare( senza pomodori): è molto buona!!!!
Ti faccio i complimenti per un'altra ricetta: la focaccia pugliese con ripieno di cipolle stufate ed olive nere: fantastica!!!!
Si capisce che adoro le focacce???? :-)

Buonissima l'idea della copertura della teglia. in effetti non è molto bello vedere tutte le pieghe!
Ti chiedo qui, anche se è in un altro tuo intervento, un consiglio: sto "litigando" con le ricette della baguette ( ne ho tante, e le sto testando a poco a poco) per i tagli da fare sopra, perchè in tutte le ricette che ho si dice di tagliare dopo la lievitazione, ma a me si forma una pellicina, che non riesco a tagliare (in pratica mi vien "dietro" l'impasto). Sono dotata di bisturi chirurgico, quindi l'attrezzo c'è.
Che si debba tagliare prima della lievitazione?
E poi un 'altra domanda: ho visto nella ricetta che hai postato della baguette, che hai usato pasta di riporto, che stai trattando come lievito madre.
Ma la pasta di riporto come l'hai avviata?
Prendendo semplicemente un pezzo di un impasto precedente?
Grazie della tua pazienza, se avrai voglia di rispondermi!!!!!
Baci!

Franci said...

Ciao Marcella, proprio oggi ho fatto la focaccia ripiena, pero' con mozzarella, prosciutto e pomodoro.

Ammetto che con i tagli alla baguette non sempre ho un risultato perfetto.
Sicuramente si taglia dopo la lievitazione. Per quello che so io: i tagli vanno piu' per lungo che in orizzontale, il taglio successivo inizia a meta' di quello precedente. Per non trascinare l'impasto, per me e' fondamentale l'angolazione della lama e avere il polso fermo, la lama va tenuta inclinata a 45 gradi, non verticale. C'e' chi suggerisce di ungere leggermente la lama...
Di solito copro le baguette, non gli faccio formale la crosta.
La ricetta di Giorilli chiama per una pasta di riporto, io non ho neanche usato quella, giusto per caso, avevo preparato una biga per la fugazza vicentina e, senza neanche accorgermene, me la sono portata dietro e' ho continuato ad usarla...Pero', se mi dovessi attenere a Giorilli, salverei semplicemente l'ammontare chiesto dall'impasto di un pane non condito.

A proposito di tagli di pane.

Se guardi qui
http://lepetitboulanger.com/
vai a video e poi sotto la scarification...la fanno davvero facile, per me ci vuole un po' di mano. Io uso un coltello affilato, tipo per sfilettare, perche' lo trovo un po' piu' semplice.

Ciao e a presto

Marcella said...

Grazie mille per tutto, per il sito, che è tutto da scoprire, e per la variante di focaccia! Slurp!!!!
Con i tagli ci riprovo, oh se ci riprovo!!!

gli scribacchini said...

Ehm, ho preso in prestito una tua foto.
http://cuochidicarta.blogspot.com/2007/05/gironzolando-onda-su-onda.html
Se però non ti va, avvisa e la tolgo.
Kat

ps : per i tagli sulla baguette, i risultati migliori li abbiamo ottenuti praticandoli, un secondo prima di infornare, con una lama sottile e taglientissima (un Opinel "da pesce") .

Francesca said...

utilissimo questo post!

Artemisia Comina said...

sono venuta a vedere se c'erano le tortine di mela, e sto facendo un giretto; mi ricorderò di questi tagli!

Franci said...

Tortine di mela? Provvedero'. Ma sono proprio facili. Dischetti di pasta sfoglia sui 14-16 cm, leggermente bucherellati. Mela detorsolata e sbucciata, affettata ad anelli con la mandolina, disposta a scaletta sulla sfoglia. Infilizata con uno spiedino perche' la scaletta non si scomponga. Picchiettata di burro in pomata e cosparsa di zucchero di canna e zucchero bianco.
Buona con una pallina di gelato allo zenzero, alla cannella o alla vaniglia e accompagnata con una salsa al caramello.

Anonymous said...

Grazie Francesca bellissima idea!!! Ciao Francesca

Franci said...

Figurati, Francesca!