Saturday, May 5, 2007

Pide pane turco















Facile da fare, veloce e si accompagna benissimo con i meze.

Lievitino di 20-30 minuti

1 cucchiaino e mezzo di lievito di birra disidratato (oppure 5 grammi di lievito fresco)
un pizzico di zucchero
30 g di farina
60 ml di acqua

fare una pastella e lasciare lievitare coperta, col caldo che fa 20 minuti bastano pure

210 g di farina
1 cucchiaino di sale
un paio di cucchiai di olio
125 ml di acqua
1 uovo sbattuto per spennellare


aggiungere il lievitino ai restanti ingredienti. Ne viene un impasto piuttosto morbido, infatti io lo lavoro con la frusta K del kenwood, per circa 5-6 minuti. Ungo d'olio una ciotola, verso l'impasto e con le mani sporche d'olio si riesce a fare una palla piuttosto morbida, ormai il glutine e' attivato. Coprire a campana e far lievitare, in meno di un'ora col caldo piu' che raddoppia, quasi triplica.
Io spolvero ABBONDANTEMENTE di semola il tavolo, faccio una palla e copro con una ciotola capovolta. Metto la pietra refrettaria alla base del forno, metto il ventilato al massimo che mi e' consentito. Quando il forno e' bello caldo, prendo la mia palla, l'allargo fino ai 26 cm circa, mi aiuto bagnando le mani in un uovo sbattuto, utilizzato per spennellare il pane. Quando e' della dimensione voluta, con il taglio delle mani, tenute a coppa, pratico un forte solco lungo tutto il bordo. Poi, bagno le mani nell'uovo e tenendo le mani rigide, con quattro dita, traccio due righe parallele sul pane, ripeto con altre due righe piu' interne, poi faccio ruotare il pane di 180 gradi e ripeto altri quattro solchi. In pratica si deve disegnare una griglia, bisogna andare abbastanza in profondita', altrimenti il disegno non rimane. Spennellare ancora d'uovo, spoverare con semi di sesamo o nigella, mettere su una pala e far scivolare sulla pietra. Cottura 8 minuti, max dieci, forse meno se avete un forno piu' potente del mio.

4 comments:

la belle auberge said...

ciao, Francesca. Che belle le tue preparazioni. Domanda scema: se non ho la refrattaria, posso fare lo stesso il pane, magari cuocendolo sulla placca del forno lasciata in sede mentre si riscalda? Altra domanda: cosa sono i meze? Domanda finale:Quando metterai la ricetta del pane alle olive? :))))
Un abbraccio
eugenia

Franci said...

Cara Eugenia, come stai?

Ho dato per scontato, i meze sono gli antipastini tipici turchi o mediorientali.
Prima di procurarmi la refrattaria facevo scivolare il pane, con la carta forno, alla base del mio forno, funziona comunque benissimo.

Il pane alle olive lo mettero' appena lo rifaccio, con delle foto leggermente piu' chiare. Sto cercando di riunire qui tutte le mie ricette, a volte nel marasma dei miei files non riesco a ritrovarle! E' comodo avere un blog dove poterle conservare ordinatamente!

la belle auberge said...

Grazie, Francesca, terrò in gran conto il tuo consiglio. Io sto bene così come spero di te (frase d'antan ma sempre valida). Ho aperto anch'io il blog per poter raccogliere le ricette di casa, così che le mie figlie ed i parenti, che sono a conoscenza del sito, possano trovare in ordine tutto quello che può loro servire. Io stessa lo trovo un mezzo comodissimo, almeno non devo perdere ore a sfogliare intere risme di carta zeppe di ricette.
Ci risentiamo presto.Salutami i tuoi genitori.
un abbraccio
eugenia

PS quando avrai tempo, pubblica qualche ricetta di meze, per favore.Grazie.

marcella candido cianchetti said...

buono ciao